CREA
Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali
mangiomeglio
chiedoemangio
somangiare
sobere
contoemangio
Sapermangiare in video
L’olio per friggere deve essere molto caldo, ma non deve “fumare”.

Se l'olio fa fumo, vuol dire che lo abbiamo scaldato troppo e ha superato il suo "punto di fumo". È importante non farlo "fumare", perché in tal caso vuol dire che nell'olio si sta producendo una sostanza tossica chiamata acroleina. Quindi usiamo un fuoco medio per scaldarlo e, per essere sicuri che sia abbastanza caldo per friggere, buttiamo nell'olio un pezzettino di ciò che dobbiamo friggere. Se questo inizia a sfrigolare e a fare subito tantissime bollicine la temperatura è quella giusta. Se la temperatura resta elevata e costante, si forma una crosta dorata che impedisce all'olio di penetrare nel cibo e la frittura è più gustosa, croccante e meno grassa. Si raccomanda di friggere piccoli pezzi e di non metterne molti insieme.

Lo sapevi che
Le parti annerite dalla cottura vanno sempre eliminate. Il colore nero ...
Leggi
IL PUNTO

Natale è di nuovo alle porte e, come ogni anno, siamo qui davanti alla bilancia a chiederci perplessi se ce la faremo a superare indenni le feste...

Leggi
Marketing sociale e comunicazione per la salute
CREDITS | CONTATTACI
Aut. SIAE n. 1647/I/ 1697